Riaffermando il nostro impegno per sradicare la violenza di genere

Torna ai post

Sradicare la violenza di genere

Circa una donna su tre nel mondo ha dovuto affrontare la straziante realtà della violenza di genere, un problema pervasivo che estende la sua portata anche ai luoghi di lavoro canadesi. 

Le 16 giorni di attivismo contro la violenza di genere La campagna funge da piattaforma cruciale per aumentare la consapevolezza, condividere le storie dei sopravvissuti e unirsi contro la natura pervasiva della violenza di genere. 

Fin dalla sua creazione nel 1991 da parte delle Nazioni Unite, i 16 giorni di attivismo si sono evoluti in una formidabile piattaforma per la condanna impenitente della violenza di genere. La campagna annuale inizia il 25 novembre e termina il 10 dicembre. 

Perché 16 giorni?

Nei 16 giorni di attivismo rientrano diversi momenti cruciali per le donne e la violenza di genere. 

Il 25 novembre 1960, le sorelle Mirabal, attiviste politiche nella Repubblica Dominicana, furono assassinate per il loro sostegno. Il loro sacrificio simboleggia le innumerevoli donne che hanno perso la vita a causa della violenza di genere e funge da toccante promemoria della lotta continua che le donne e le comunità emarginate affrontano in tutto il mondo. Nel 1999, le Nazioni Unite hanno designato il 25 novembre come la ricorrenza Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

Il 6 dicembre 1989, 14 giovani donne furono assassinate al Polytechnique Montréal. Questo atto di violenta misoginia ha provocato un'onda d'urto in tutto il Canada e ha portato il Parlamento a designare il 6 dicembre come La Giornata nazionale della memoria e dell’azione contro la violenza contro le donne.

Si concludono i 16 giorni di attivismo Giornata dei Diritti Umani per onorare il 10 dicembre 1948, quando le Nazioni Unite adottarono e proclamarono la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, uno degli impegni globali più innovativi al mondo. Questo documento fondamentale sancisce i diritti inalienabili a cui tutti hanno diritto come essere umano, indipendentemente da razza, colore, religione, sesso, lingua, opinione politica o di altro tipo, origine nazionale o sociale, proprietà, nascita o altro status.

Sensibilizzazione e denuncia della violenza di genere 

La violenza di genere è ovunque intorno a noi. Comprende varie forme di danno, discriminazione e abuso. Può essere espresso fisicamente ed emotivamente e manifestarsi sia in modo sottile che palese.

Le radici della GBV sono ovunque intorno a noi, anche se all’inizio può essere difficile vederle. Si manifestano in battute che sminuiscono le persone LGBTQ2S+, molestie online che prendono di mira le ragazze e politiche sul posto di lavoro che oggettivizzano o sminuiscono le donne.

Riconoscendo la gravità di questo problema, alcuni datori di lavoro stanno adottando attivamente misure per salvaguardare i propri dipendenti. Nonostante questi sforzi, esiste ancora un bisogno fondamentale di iniziative più complete e di maggiore impatto, come la Iniziativa sui luoghi di lavoro SAFE STEM, guidato da WomanAct e SCWIST, che mira a fornire un migliore accesso al supporto e ai servizi legali e a mobilitare conoscenze e pratiche promettenti per proteggere meglio le donne dalla violenza di genere sul posto di lavoro. 

“La consapevolezza è il primo passo verso il cambiamento e questa campagna aiuta a rompere il silenzio che spesso circonda queste problematiche”, ha spiegato Claudia Rivera, specialista in formazione per il progetto SafeSTEM Workplaces.

Eliminare la violenza di genere

Sebbene si stia facendo molto per combattere la violenza di genere, ci sono diverse aree chiave in cui si può fare di più.

Coinvolgere alleati maschi è fondamentale per smantellare le norme sociali profondamente radicate che contribuiscono alla violenza di genere. Promuovendo la comprensione, l’empatia e la partecipazione attiva da parte degli uomini, possiamo sfidare e cambiare atteggiamenti e comportamenti dannosi. 

Occorre inoltre affrontare il ruolo della tecnologia nel favorire la violenza di genere. Poiché il nostro mondo diventa sempre più connesso, è fondamentale sviluppare strategie che riducano i rischi posti dalle molestie e dagli abusi online.

La collaborazione con i leader del settore è un altro componente chiave nella coltivazione di ambienti di lavoro sicuri. Sfruttando l’influenza e le risorse delle organizzazioni, possiamo attuare politiche e pratiche che promuovono attivamente l’uguaglianza, il rispetto e la tolleranza zero per la violenza di genere.

Il percorso verso l’eliminazione della violenza di genere richiede sforzi olistici e collaborativi per realizzare un cambiamento sistemico. Ma attraverso questo duro lavoro possiamo progredire verso una società e luoghi di lavoro in cui tutti siano trattati con dignità e rispetto.

Rimaniamo in contatto

Rimani aggiornato su tutto il lavoro che SCWIST sta facendo per affrontare le disuguaglianze in STEM seguendoci su LinkedInFacebookInstagram ed Xe da iscrivendoti alla nostra newsletter


To top